Napoli Movie Tour: l’app che ti fa scoprire i set dei film girati a Napoli

26 giugno 2015

“Napul’è mille culure” e uno di questi colori è il cinema. NapoliMovieTour è l’app per chi ama il grande schermo e i film girati nella città di Pulcinella, per chi sa emozionarsi di fronte a un set, alla cultura e all’arte. L’applicazione contiene 30 film e più di 60 location da poter visitare.

Il cinema, così, diventa un veicolo per raccontare luoghi, storie ed emozioni della città partenopea.

Questo slideshow richiede JavaScript.

L’utente, dopo essersi registrato, può creare il proprio itinerario personalizzato della città, per scoprirne anche gli angoli meno noti e accedere a contenuti video e foto. In alternativa può scegliere di seguire dei percorsi proposti dalla redazione, come ad esempio l’Itinerario Vittorio De Sica, per ammirare gli spazi che hanno ospitato le riprese di “Matrimonio all’italiana”, “Ieri, oggi e domani”, “L’oro di Napoli”, “Il giudizio universale”. Tutti film che hanno fatto la storia del cinema italiano. Si ha la possibilità, inoltre, di votare i luoghi e di inserire foto e commenti.

Esplorando la sezione Film girati a Napoli, non potevo restare indifferente di fronte ai film del grande Massimo Troisi: “Scusate il ritardo” e “Pensavo fosse amore e invece era un calesse”. Ho scoperto che il secondo è stato girato in una zona di Napoli a me sconosciuta: Borgo Marinari. Decisamente un posto da visitare. Si tratta di uno degli angoli più suggestivi della città, un antico borgo di pescatori risanato alla fine dell’800. Ed è proprio da amici pescatori che Tommaso, il protagonista del film, viene a sapere che la sua ex fidanzata Cecilia sta insieme a un certo Enea. Uno bello, con la motocicletta, dicono. Che poi bello non lo è per niente.

Napoli Movie Tour

Ho esternato la mia passione per questo film ad amici e conoscenti per anni. E poi per una strana casualità della vita, un giorno ho conosciuto uno degli attori del film: mi aveva scambiato per un’attrice. Una situazione particolare e divertente. Forse la mia laurea in teatro, i laboratori teatrali e i corsi di dizione quando ero nei mie “twenties” sono serviti a qualcosa.

Quando andrò a Borgo Marinari, di sicuro proverò la funzionalità di Realtà Aumentata offerta dall’applicazione per scoprire i luoghi intorno al borgo. Con questo strumento, l’utilizzatore può esplorare l’ambiente circostante con la fotocamera e visualizzare i luoghi che gli interessano.

Attraverso la tecnologia beacon, invece, lo smartphone dell’utente (con bluetooth attivato) riceverà delle informazioni in tempo reale sulla sua vicinanza alle location cinematografiche. Questa funzione è accessibile solo a chi è fisicamente presente a Napoli.

L’app è disponibile gratuitamente per dispositivi Android, iOS e WindowsPhone.

Io un bel giro dei set me lo organizzerò sicuramente. Lo consiglio anche a voi.

C’ verimm’ a Napule! (Ci vediamo a Napoli!)

Buzzoole

Commenti

commenti

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: