To Be Kids: la lampada intelligente che trasmette contenuti per bambini

10 gennaio 2017

La lampada intelligente della startup To Be S.r.l. non ha nulla a che fare con il Genio della lampada del celebre racconto de “Le mille e una notte”, ma di certo è frutto di un’idea luminosa di Francesco Paolo Russo che sta portando avanti il progetto To Be Kids insieme a un gruppo di giovani professionisti dai 22 ai 25 anni.

Le lampade ad olio, come quella del Genio di Aladino, ce le siamo lasciate alle spalle già da un bel pezzo. Il futuro è il LiFi (Ligh Fidelity), una tecnologia – alternativa al WiFi e più sostenibile – che trasmette informazioni attraverso la modulazione della luce trasmessa dai Led.

In pratica basta passare un dispositivo come un tablet sotto la lampada a forma di pupazzetto per attivare una piattaforma protetta per bambini con giochi, cartoni animati e contenuti educativi. I bambini, così, potranno giocare in maniera sicura senza poter uscire dal portale a loro dedicato e senza il rischio di imbattersi in siti e contenuti inadeguati.

to be kids

To Be Kids è stato scelto tra oltre 1000 progetti da Tim #WCAP, il programma di open innovation di Telecom Italia che seleziona, finanzia e accelera startup in ambito digital. Questo finanziamento permetterà di completare il portale per poi poter passare alla commercializzazione delle lampade.

Non potevo cominciare il 2017 senza parlare di questo progetto, perché – oltre ad essere davvero interessante – è stato sviluppato da 7 giovani, 5 dei quali di Latina.

Qualche giorno fa ho avuto l’occasione, grazie ad alcuni colleghi della community #socialmediacosi, di conoscere Francesco – il Founder&CEO di To Be S.r.l. – e Annalisa, che si occupa della comunicazione e del Marketing. Nei locali dello Spazioart&impresa a Latina mi hanno spiegato  e le possibili applicazioni di questa tecnologia, che non riguardano solo i bambini ma che potrebbero interessare anche le pubbliche amministrazioni, i negozi, i centri commerciali, la grande distribuzione organizzata.

Di sicuro continuerò a seguire il progetto per restare aggiornata sugli ulteriori sviluppi.

E voi? Cosa ne pensate?

 

Commenti

commenti

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: